GET THE BEST PERFORMANCE

Il modo più avanzato ed efficace per gestire al meglio i tuoi processi aziendali.

Sinergest dona due defibrillatori alla Questura di Lucca

Sinergest dona due defibrillatori alla Questura di Lucca

LUCCA. Rendere cardioprotette le strade di Lucca e Viareggio, facendo diventare ancora più prezioso il servizio che la Polizia di Stato svolge sul territorio. È questo l’obiettivo del progetto promosso dalla Questura di Lucca che ha trovato una spalla ideale in Sinergest. La nostra azienda ha acquistato due defibrillatori portatili che saranno installati su altrettante Volanti: una in servizio nel capoluogo e l’altra a Viareggio.

La cerimonia di consegna è avvenuta questa mattina negli uffici di viale Cavour alla presenza del Questore Alessandra Faranda Cordella e della dottoressa Allegra Cammi, dirigente dell’Ufficio Sanitario Provinciale della Polizia di Stato. La Sinergest, rappresentata dall’amministratore delegato Marco Vannucchi, ha consegnato i due apparecchi che saranno posizionati sulle vetture della Sezione Volanti. Si tratta dei primi due DAE portatili che la Questura destina alle “pantere” impegnate giornalmente nelle attività di prevenzione e controllo del territorio.

Il progetto, ideato e promosso dalla dottoressa Cammi con la supervisione del Questore Faranda Cordella, mira a dotare dell’attrezzatura necessaria e della formazione adeguata il personale della Polizia di Stato, con lo scopo di affrontare eventuali casi di emergenza cardiaca in strada e potere intervenire in luoghi e in circostanze critiche.

“Da sempre Sinergest è attenta ai bisogni che arrivano dal territorio – ha spiegato Vannucchi -. In questa occasione diamo un piccolo contributo alla nostra Polizia di Stato e vogliamo con l’occasione ringraziarvi per quello che giornalmente fate in ottica di difesa della legalità e controllo del territorio”.

Già dal 2018 l’Ufficio Sanitario della Questura di Lucca ha istruttori propri che si occupano della formazione degli operatori di polizia all’uso del DAE. Attualmente sono 191 i poliziotti in grado di utilizzarlo correttamente. Grazie all’acquisizione dei defibrillatori, quindi, la Questura di Lucca proseguirà nella formazione di ulteriori operatori per rendere più capillare sul territorio la presenza di tale fondamentale presidio sanitario.